Proprietà e qualità nutrizionali della mostarda

La frutta con cui viene realizzata la mostarda è conservata, questo significa che l’apporto vitamico è pressochè annullato rispetto alla frutta fresca di origine, allo stesso tempo la versione cremonese ha un apporto salino molto basso in quando lo sciroppo che la contiene tende a diluire la quantità di sali e minerali contenuti.

Per questo la mostarda risulta un alimento che contribuisce in maniera molto ridotta all’approvigionamento nutrizionale quotidiano di ogni persona, inoltre essendo ricca di zuccheri semplici come il fruttosio ed il saccarosio ha un apporto calorico notevole, per questo motivo è necessario consumarne in quantità contenute soprattutto per chi soffre di diabete oppure è palesemente in sovrappeso, non per questo non va assolutamente mangiata, come in tutte le cose ci vuole moderazione.

Il consumo contenuto di mostarda è comunque semplificato data la sua naturale “posizione” all’interno del pasto, essendo un alimento di accompagnamento di altri cibi è difficile che se ne consumi in quantità esagerate, nel caso questo accada è sempre meglio poi limitarsi sull’assumere altri cibi che siano ricchi di carboidrati come ad esempio la pasta.

La mostarda per la sua composizione a base di certi tipi di frutta come le mele o le pere cotogne ha il vantaggio di essere ricca di fibra, anche piccole quantità permettono di raggiungerne la quantità quotidiana che ogni persona dovrebbe assumere nella propria alimentazione.

Le mostarde sono preparate in vari modi che prevedono l’utilizzo di zuccheri e frutta candita o sciroppata, come detto in precedenza, questo porta ad essere un alimento molto calorico, ma grazie al suo sapore molto forte e pungente, è essa stessa che ne limita il consumo, difficilmente se ne assumono quantità fuori del comune, la mostarda rimane sempre un alimento di accompagnamento, in questo modo è davvero molto difficile che si esageri con le calorie.

Per dare un’idea di quali siano le calorie ingerite con la mostarda ecco una piccola tabella che riassume i valori in base alla quantità consumata:

PorzioneCalorie
1 cucchiaino4
1 porzione (circa 16g)12
100 g60
1 tazza198

La mostarda, essendo un prodotto utilizzando come base la senape o l’olio di senape, ha le stesse caratteristiche della caffeina, da alcuni studi si è verificato che un cucchiaino è in grado di far accelerare del 20/25% il nostro metabolismo per diverse ore, questo sembrerebbe poter incrementare il consumo di grassi corporei e di aumentare la quantità di calorie bruciate, i dati parlano di 45 calori eliminate in più su una quantità di 700 calorie che vengono immesse nel nostro organismo).

La mostarda di Cremona oltre ad essere buona ha anche tante buone qualità, assaggiala.