Come si conserva la Mostarda di Cremona

La mostarda di Cremona, così come tutte quelle che si producono in Italia e nel mondo, è un prodotto fresco “dotato” di conservante naturale come l’olio e la senape che ne consentono una durata maggiore.

Le mostarde si deteriorano per via della presenza degli zuccheri naturali e della frutta che con il tempo tendono a far “maturare” maggiormente il prodotto.

Una volta aperto, un vaso di mostarda va assolutamente conservato nel frigorifero, qui è possibile tenerlo anche per molto tempo, fino a qualche mese, ma è consigliato non andare oltre le 2/3 settimane, soprattutto se si consuma Mostarda di Cremona o Mostarde italiane che, rispetto a quelle inglesi e francesi, contengono molti più zuccheri.

Con il trascorrere del tempo, la mostarda per il suo gusto e la sua piccantezza, la frutta perde sapore ed il prodotto tendenzialmente non è più buono, per questo si consiglia di consumarle abbastanza velocemente.

La conservazione della mostarda chiusa può essere invece fatta in qualsiasi mobile o dispensa della casa purchè tutto sia a temperatura ambiente e si evitino gli sbalzi di calore che potrebbero comunque provocare cambiamenti di gusto alla mostarda.

Di solito in quanto tempo riesci a finire un vasetto di Mostarda di Cremona, quanto ti dura?